dom11232014

Back Home

Il rinnovo del permesso di soggiorno

Convenzione Ministero Interno - Poste
In virtù della convenzione stipulata tra il Ministero dell'Interno e Poste Italiane SPA, ai sensi dell'art. della Legge 16 gennaio 2003, n. 3, a partire dall'11 dicembre 2007, le istanze di rilascio del permesso e carta di soggiorno devono essere presentate dall'interessato presso gli Uffici Postali abilitati. Interessati alla nuova procedura sono i cittadini extracomunitari e i cittadini comunitari (inclusi i neo comunitari).

I kit La domanda deve essere inviata utilizzando appositi kit distribuiti gratuitamente presso tutti gli uffici postali, i Patronati ed i Comuni abilitati.
Il kit è formato da una busta bianca con banda gialla per gli extraUe e dal MODULO 1 e MODULO2
Solo per cittadini UE la busta bianca ha una banda blu e contiene un unico MODULO
Costo
27.50 per il titolo di soggiorno elettronico, una marca da bollo da € 14.62 da allegare alla domanda; € 30.00 costo della raccomandata

I CITTADINI EXTRAUE
devono obbligatoriamente presentare la richiesta alle Poste per richiedere:
- Primo rilascio
- Rinnovo
- Conversione
- Aggiornamento/duplicato del permesso di soggiorno (cambio domicilio, stato civile, inserimento figli, cambio passaporto)

delle SEGUENTI tipologie di permesso di soggiorno
- Turismo
- Famiglia (primo rilascio solo per ricongiungimento)
- Famiglia minore 14-18 anni
- Adozione / Affidamento
- Missione
- Motivi Religiosi
- Residenza elettiva
- Studio
- Attesa riacquisto cittadinanza
- Lavoro Subordinato (flussi)
- Lavoro subordinato-stagionale (flussi)
- Lavoro casi particolari previsti (art. 27)
- Lavoro Autonomo (flussi)
- Tirocinio formazione professionale
- Ricerca scientifica
- Attesa occupazione
- Rinnovo Asilo politico
- Rinnovo status apolide

Anche la richiesta del rilascio del Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex Carta di soggiorno) deve essere presentata obbligatoriamente tramite gli uffici postali abilitati: la richiesta per sé e per i propri familiari deve però essere presentata con un unico kit contenente il modulo 1 (2 se il familiare percepisce un reddito) per ciascun componente il nucleo familiare.

Quando va presentata la richiesta
- Almeno 90 giorni prima della scadenza per permessi di soggiorno per lavoro e famiglia di durata biennale
- Almeno 60 giorni prima della scadenza per i permessi di soggiorno annuali
- Almeno 30 giorni prima della scadenza per le restanti tipologie
Al Questore della provincia in cui il cittadino extracomunitario dimora.

Dove
Richiesta presso 5332 uffici postali abilitati uffici dove è presente lo Sportello Amico oppure tramite i Patronati o i Comuni abilitati al servizio di compilazione e invio telematico.

Procedura
Il cittadino extraUe munito di documento di riconoscimento deve presentarsi personalmente all'operatore postale che ha il potere/dovere di identificarlo (esclusa presentazione istanze per delega)

L'istanza deve essere presentata in busta aperta

L'operatore compie un'attività di "front office'
- Controlla il modulo 1 e/o 2
- Controlla o esegue il pagamento del bollettino di 27.50 euro per il soggiorno elettronico (obbligatorio)
- Controlla il numero delle pagine totali
- Controlla che sia stata apposta la marca da bollo da 14.62 euro

Provvede a consegnare la ricevuta della raccomandata che deve essere compilata dallo straniero in quel momento. Al termine delle operazioni rilascia al richiedente la Ricevuta della raccomandata che, dotata di particolari requisiti di sicurezza riporta i codici di accesso utili per entrare nell'area riservata del portale immigrazione o da comunicare al contact center (848855888) al fine di conoscere lo stato di avanzamento della pratica.

La Ricevuta della raccomandata deve essere esibita unitamente al passaporto o al titolo di viaggio equipollente o in caso di rinnovo esibita insieme al permesso in scadenza o scaduto e SOSTITUISCE a tutti gli effetti di legge il "CEDOLINO" che rilasciava la Questura con la vecchia procedura (Direttiva Amato del 5 agosto 2006).

I kit vengono inviati al Ced delle Poste che per mezzo di lettori ottici acquisisce i dati che vengono inviati telematicamente al Ministero dell'Interno.
Il Ministero li invia a sua volta per via telematica alle Questure (il cartaceo arriva successivamente) Le Questure, tramite lettere raccomandate, convocano gli istanti
- per fissare un appuntamento per la sottoposizione dei rilievi fotodattiloscopici (solo per chi non si è mai sottoposto o si è sottoposto prima del 2002, entrata in vigore della Bossi- Fini)
- per richiedere una eventuale integrazione documentazione o la consegna delle foto tessere
- per consegnare il permesso/carta di soggiorno

TITOLO DI SOGGIORNO ELETTRONICO
Per i soggiorno di durata superiore a tre mesi (inclusi i soggiorni per motivi di giustizia, richiesta asilo politico/apolidia, cure mediche, minore età o per esigenze di carattere temporaneo e socio-assistenziale anche se di durata superiore ai tre mesi), in attuazione del Regolamento CE 1030/02, è previsto il rilascio obbligatorio del permesso di soggiorno o la carta di soggiorno in formato elettronico. Ai figli minori di anni 14 da iscrivere sul permesso/carta di soggiorno dei genitori regolarmente soggiornanti in Italia viene rilasciata una tessera complementare, la "CARTA MINORE" che ha validità solo se esibita insieme a quella del genitore (ha la stessa numerazione e scadenza).

In quali casi il rinnovo del permesso di soggiorno si presenta direttamente in Questura?
Il cittadino extracomunitario è obbligato a richiedere direttamente all'Ufficio Immigrazione della Questura del luogo in cui dimora il rilascio/rinnovo/aggiornamento del permesso di soggiorno per
- Asilo politico (solo primo rilascio)
- Status apolide (solo primo rilascio)
- Motivi Umanitari
- Minore età
- Integrazione minore
- Primo Rilascio permessi di soggiorno per famiglia ex art. 19 del D. Lgs. 286/98
- Minori età accompagnati
- Donne in stato di gravidanza

Deve presentare entro i termini di legge la richiesta di rinnovo depositando, oltre alla documentazione necessaria a seconda del tipo di richiesta, l'attestato del versamento per titolo di soggiorno elettronico pari a € 27.50.
Le richieste di rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno/carta di soggiorno presentate prima dell'entrata in vigore della nuova procedura devono essere istruite secondo la vecchia procedura e il titolo di soggiorno rilasciato è cartaceo

(aggiornato a maggio 2007)